Wood! Il fascino del recupero creativo

Il legno è il materiale rinnovabile per eccellenza. E’ ecologico, durevole e, quando invecchia, assume un fascino particolare.

wood-diy
Photo by Pinterest Collage by INSPIREDecor blog

Ho la fortuna di possedere alcune assi di legno d’epoca, risalenti ai primi anni del ‘900. Erano il pavimento in castagno di una vecchia abitazione, la cui storia narrerò in un altro momento. Di recente una di queste tavole è stata levigata e con mia grande soddisfazione ho visto rinascere il materiale che da grigio spento è tornato ad una tonalità naturale.

wood-diy
Photo by INSPIREDecor blog

I progetti che mi piacerebbe intraprendere con tavole di recupero sono differenti: dalla boiserie su una  parete della camera da letto, alla costruzione di un tavolino da soggiorno, dalle mensole per i libri fino ad un semplice  vassoio.  Lo confesso, le idee non sono ancora definite. Così, ho fatto alcune ricerche in rete. Con sorpresa, ho scoperto dei progetti per tutti i livelli. Da quelli per i più esperti, sino al fai da te per i meno pratici. Li condivido volentieri, citando i siti dove sono riportate le fotografie e le istruzioni per la loro realizzazione. Ovviamente il legno da utilizzare non è necessariamente quello di recupero. Ci si può rivolgere a qualsiasi reparto falegnameria nei centri per il bricolage, dove è reperibile legname allo stato grezzo il cui colore finale può essere scelto attraverso una vasta gamma di impregnanti.

La prima realizzazione che propongo è questo portabottiglie.

portabottiglie

Lo stile è decisamente rustico, anche se, a mio parere, un pezzo di questo genere si sposa bene anche in un angolo della cucina moderna. E’ un complemento particolare che a contrasto con lo stile moderno, finisce per esaltarlo e risaltare.

portabottiglie2

Per realizzarlo servono due tavole in legno: una costituirà lo schienale, l’altra sarà tagliata a pezzi regolari che fungeranno da piccole mensole . Quest’ultime devono essere fissate allo schienale con delle viti, previa foratura col trapano. I chiodi hanno invece la funzione di ferma bottiglie. Eviterei, a differenza dell’originale, di porre delle targhette. Queste potrebbero essere vincolanti, mentre una linea pulita rende il porta bottiglie più universale e utilizzabile per qualsiasi tipo di bevanda.

Senza i chiodi, questo progetto diviene eclettico: può essere appeso in soggiorno come un’originale mini libreria , oppure in bagno con la funzione di mobile a giorno.

Le istruzioni per la costruzione del porta bottiglie si trovano al sito

http://www.shanty-2-chic.com/2013/03/wine-rack.html

Il secondo progetto lo consiglio a chi ama uno stile tipicamente country. Si tratta di un porta tazze realizzato con materiali di recupero. Viene utilizzato un bancale, sul quale la scritta “Coffee” è impressa con degli stencil.  Poi si fissa una serie di gancini, in modo equidistante su ogni listello.

portatazze2

porta-tazze
Photo by Pinterest

Il tutorial è visionabile al sito

http://www.onelittlebirdblog.com/?p=1755

Non ami lo stile di questo progetto, ma ti piace il concetto di porta tazze a giorno? Allora potresti dipingere la struttura con uno smalto all’acqua dai colori neutri ed opachi, fissa dei gancini cromati senza viti a vista e infine usa un carattere più chic per la scritta “coffee”.

Decisamente più impegnativo il progetto consistente nel riunire più assi di recupero per creare una porta scorrevole.

porta-sc-1

portasc2portasc3

porta-sc4
Photo by Pinterest

Dopo aver levigato alcune assi di legno, si devono livellare i  loro bordi per portarle alla medesima altezza. Le assi si fissano con colla per legno e chiodi ad una struttura rettangolare (o a listelli paralleli), preparata con lo stesso materiale. Infine va procurato un kit per il fissaggio a muro della struttura scorrevole a cui agganciare la porta.

particolare
Photo by Pinterest

Questo progetto richiede mani esperte, evitatelo se non siete muniti di buona esperienza. L’effetto scenografico è di grande impatto e ben si inserisce in diversi contesti; infatti la porta scorrevole con struttura a vista non deve essere necessariamente rustica in quanto si adattata allo stile generale della casa dipingendola con colori in essa prevalenti.

Vuoi cimentarti in questa realizzazione? Un tutorial ben fatto con foto, video e precise istruzioni puoi trovarlo al link

http://blog.jennasuedesign.com/2016/04/diy-barn-door-plans-tutorial/

Inoltre, un sito che offre numerosi spunti in materia è il seguente

http://www.thebarndoorstore.com/

La lista potrebbe proseguire copiosa: con vecchie tavole in legno si può abbracciare facilmente la filosofia del recupero e creare mensole, cornici, vassoi, contenitori. I dettagli, quali staffe color ottone o maniglie dallo stile più selezionato, personalizzeranno ancora di più la realizzazione.

Photo by Pinterest

Il fai da te richiede impegno e dona grandi soddisfazioni,  ma non va dimenticato che un buon risultato si ammira a partire da un buon progetto.

Annunci

One thought on “Wood! Il fascino del recupero creativo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...